Parco dell'Etna

L’Etna è il vulcano più alto d’Europa e tra i vulcani più attivi del mondo, infatti, le sue eruzioni, che avvengono sia in sommità che ai fianchi, possono durare per molto tempo con interruzioni sporadiche. A causa della sua attività costante l’Etna è uno dei posti più suggestivi ed ammalianti del pianeta, non a caso è stato, nell’antichità terreno fertile per miti e leggende. I Greci credevano fosse la dimora di Vulcano, dio del fuoco e dei Ciclopi, i marinai antichi lo conoscevano bene perché fungeva loro da faro. Gli Arabi ne rimasero tanto colpiti da definirlo "il monte dei monti", la montagna per antonomasia.

I quattro crateri sommitali sono: la Voragine e la Bocca Nuova, che si sono formate all'interno del Cratere Centrale rispettivamente nel 1945 e 1968, il Cratere di Nord-Est, che esiste dal 1911 che è attualmente il punto più alto dell'Etna (3330 m), e infine il Cratere di Sud-Est, nato nel 1971, che recentemente è stato il più attivo dei quattro crateri. Questa configurazione contrasta notevolmente con quella di circa un secolo fa, quando in cima all'Etna si trovava il solo Cratere Centrale.

Il Parco dell’Etna è ricco di vegetazione e fauna caratteristici, soprattutto se si considera la latitudine siciliana, ed è la meta perfetta per gli amanti della natura e del trekking. Infatti è possibile organizzare escursioni in qualsiasi periodo dell’anno.

Verifica disponibilità
Verifica disponibilità
Booking online by Hotel.BB